Il generale battisti …… ed il diritto di replica

Il Generale Battisti ci fa sapere che dopo la mail inviata al Direttore Carrassi il 17/12 ore 11:33 ha ricevuto una chiamata dallo stesso, perché non capiva bene la correlazione fra titolo dell’articolo e contenuto.

Il Generale ha inviato una seconda precisazione con email del 17/12 ore 22:19 ma evidentemente il contenuto era così eloquente che forse qualcuno visto il contenuto si è spaventato …. non potendo più “proteggere”, e per tale ragione è stato deciso di omettere la “replica del Generale”, nonostante l’articolo 2 della legge 69 del 1963 … attesta cose … diverse cose. http://www.odg.it/etica-le-regole

Certo chi vuol sponsorizzare tale infrastruttura è costretto a dichiarare delle “castronerie” come l’Associazione Giannotti, che nel suo blog …. dichiara tutto fatto a norma di legge, dimenticando semplicemente che la Variante PIT 61/2014 è stata annullata dal TAR, che la VIA impugnata è al momento alla valutazione dei Tribunali, che la Conferenza dei Servizi ove fosse positiva verrebbe da Noi impugnata, quindi ci vuole una bella faccia tosta nel dire … che tutto è OK, approvato ed a norma di legge.

Certo dire che va tutto bene è semplice, lo era anche per l’Inceneritore di Case Passerini, poi sappiamo com’è andata.

Molto più difficile è dimostrarlo, per esempio se tutto REGOLARE, sulla attuale pista, nonostante venga dichiarato che il Masterplan 2001 non è stato attivato e conseguentemente il Decreto di VIA non ha ragione di essere “ottemperato”, ……se tutto è a norma di legge, perché la Dott.ssa Cardea Delegata ENAC in Toscana non pubblica la documentazione ufficiale che in assenza di Decreto di VIA, ENAC ed il Gestore sono autorizzati ad utilizzare su questa pista gli Airbus 319 ??

Se fosse tutto regolare, sarebbe semplice smascherare anche questi “visionari”

che hanno chiesto la documentazione di Autostrade SpA dove la stessa avrebbe dovuto dichiarare tecnicamente NON possibile l’interramento della A/11, sarebbe tutto più semplice pubblicando questi documenti e le autorizzazioni ambientali ad operare (che non esistono, in assenza di Decreto VIA 0676/2003). Noi abbiamo richiesto tutto ciò con formale accesso atti, ovviamente senza risposta, ……ma forse qualcuno/qualche manina interessata ancora lo nasconde come il “Decreto Decisorio Presidenziale del 2012” !! ??

Su una cosa concordiamo con tutti ….. Noi siamo “DEI VISIONARI“ ovvero gente che a dispetto di altri … visiona bene tutti i documenti, specialmente quando i proponenti si contraddicono loro stessi nelle documentazioni presentate e che qualcuno non vede oppure … fa finta di NON VEDERE.

La cosa che ci conforta è che pure i tribunali saranno messi in condizione di VEDERE E LEGGERE BENE.!

Ecco oggi pubblichiamo un’altra chicca (PER CHI HA VOGLIA DI LEGGERE) a fronte della quale …. qualcuno dovrà dare spiegazioni …… sul proprio operato.!!

Inoltre abbiamo appena appreso che il Ministero dei Trasporti, dovrà rimborsare il Gestore Aeroportuale per il mancato adeguamento dei diritti.

https://it.reuters.com/article/itEuroRpt/idITL8N1YX2KE

A tale scopo sollecitiamo la popolazione di Peretola e Quaracchi ad interfacciarsi con i nostri legali per attivare una Class Action verso i soggetti inadempienti (Ministeri/Regione/Comuni/Organi di vigilanza/Gestore Aeroportuale) per i diritti derivanti dal Decreto VIA 0676/2003 che non sono stati “Ottemperati” e che ribadiamo prevedevano ed ancora oggi prevedono come confermato dal Ministero dell’Ambiente: ; la delocalizzazione delle case contermini alla attuale pista; insonorizzazione e condizionamento delle altre abitazioni, etc.etc., … il tutto a carico del Gestore Aeroportuale.

Facciamo presente agli ignari Cittadini che tale decreto VIA prevedeva anche l’istituzione della Commissione Aeroportuale Rumore per la verifica del risanamento acustico, che però si è riunita per la prima volta solo nel 2015,  quindi ben 12 anni dopo il Decreto di VIA, alla faccia di chi si erge a paladino della tutela dei Diritti di Peretola e Quaracchi.

Firenze: Le Fake News al contrario, contrapposte all’etica e morale della Stampa al servizio dei Cittadini.

VAS Ass.Onlus
Da: VAS Ass.Onlus
Inviato: giovedì 27 dicembre 2018 12:21
A: info@fondazionecrfirenze.it; direttore@lanazione.net; mediapiana@googlegroups.com; rassegne-stampa@googlegroups.com; sindaci-piana@googlegroups.com; segreteria@firenze.tosc.cgil.it; rettore@unifi.it; Coordinamento Pianasana; Maurizio Brotini GCIL Toscana; segreteria.ministro@mit.gov.it; segr.capogabinetto@mit.gov.it; segreteria.ministro@minambiente.it; segreteria.capogab@minambiente.it; Il Fatto Marco Travaglio; Il Fatto Ferruccio Sansa; segreteria.vicecapogab@minambiente.it; segreteria.ministro@giustizia.it; nonelarena@la7.it; delorenzis_d@camera.it; Laura Bottici M5S; Giacomo Giannarelli M5S; g.giannarelli@consiglio.regione.toscana.it; borghi_c@camera.it ; giovanbattista.fazzolari@senato.it; sindaco@comune.fi.it; annalisa.bottoni@beniculturali.it; direttore@lanazione.net; cronaca@corrierefiorentino.it; info@odg.toscana.it; info@agcom.it; presidente@pec.governo.it; segreteria.capogabinetto@mise.it
Cc: Regione Toscana Enrico Rossi; vittorio.bugli@regione.toscana.it; vincenzo.ceccarelli@regione.toscana.it; stefano ciuoffo; federica.fratoni@regione.toscana.it; cristina grieco; marco remaschi; stefania.saccardi@regione.toscana.it; j alberti; g anselmi; s baccelli; p bambagioni; s bezzini; g.bianchi@consiglio.regione.toscana.it; c.borghi@consiglio.regione.toscana.it; i.bugetti@consiglio.regione.toscana.it; g bugliani; m casucci; n.ciolini@consiglio.regione.toscana.it; a.nardini@consiglio.regione.toscana.it; l derobertis; g.donzelli@consiglio.regione.toscana.it; t.fattori@consiglio.regione.toscana.it; marco niccolai; Irene Galletti M5S Pisa; f.gazzetti@consiglio.regione.toscana.it; e giani; i giovannetti; l marras; a.mazzeo@consiglio.regione.toscana.it; m.monni@consiglio.regione.toscana.it; e montemagni; s mugnai; a.pieroni@consiglio.regione.toscana.it; a.quartini@consiglio.regione.toscana.it; e rossi; m vescovi; r salvini; p.sarti@consiglio.regione.toscana.it; s scaramelli; e sostegni; s spinelli; m.stella@consiglio.regione.toscana.it; m pecori

Carissimi Lettori delle nostre mailist e social media, lo scorso 23 Dicembre avevamo denunciato come “”QUALCUNO NON VUOLE LEGGERE I DOCUMENTI A PRESCINDERE” ed oggi vi diamo una ulteriore PROVA di come i maggiori quotidiani fiorentini NON solo NON vogliono comunicare ai lettori cosa attestano esattamente i documenti, ma addirittura a  fronte di una campagna mediatica (a pagamento) NON accettino neppure di pubblicare il “diritto di replica” della stessa persona chiamata in causa perché questo “”fa molto male”” al portatore di interessi a pagamento.!!
Allora se questa è la tanto proclamata e decantata libertà di stampa che stride con il contesto etico-morale della professione, a nostro modesto avviso è proprio UN BENE che vengano cancellati i contributi pubblici all’editoria (a questa editoria).   
Quando il soggetto in questione, portatore di verità scomode, reclama già dal 17 Dicembre il diritto di replica, specialmente denunciando che le sue valutazioni tecniche si basano “esclusivamente” sulla documentazione della controparte e che tutti possono leggere, ….. e viene inibito nella sua contro replica reiterata come si vede dall’allegato in data 24 Dicembre, significa dal nostro punto di vista, …… che quella stampa ha solo un interesse a prescindere, veicolare l’opinione pubblica esclusivamente da una parte e quindi abdicando al suo ruolo di TERZIETA’ ed alle funzioni della corretta informazione.
 
La lettera del Generale S.A. è chiara e dimostra tutto, quindi è pure semplice farsi una opinione. Buona lettura.
 

VAS Vita, Ambiente e Salute Onlus
Codice Fiscale/P.IVA 92090490480
Em@il Pec: associazione.vas.onlus@pec.it
www.pianasana.org
**************************************

Nuovo Aeroporto: il progetto è stato modificato !

http://www.notiziediprato.it/news/ampliamento-peretola-i-comitati-attaccano-progetto-modificato-senza-ok-commissione-ministeriale

24.10.2018 h 20:15

Ampliamento Peretola, i comitati attaccano: “Progetto modificato senza ok commissione ministeriale”

Secondo l’Osservatorio ambientale non si tratta di modifiche sostanziali ma per i comitati quell’organismo non ha competenze tecniche e termini legali per tale compito. Scatta la seconda diffida dello studio legale Giovannelli

Certificazione Aeroporto di Firenze/Peretola

Lo avevamo detto, …. lo abbiamo fatto.!!

Dallo studio documentale delle carte avevamo la quasi certezza che l’attuale Aeroporto di Firenze non era/è a norma di legge, sia per la questione della sicurezza dei terzi sorvolati e trasportati, come per le questioni ambientali.

ENAC ha sempre comunicato che tutto era in regola, ma Noi di ENAC non ci fidiamo, ed allora abbiamo sottoposto alla EASA di Colonia (organo sovrastante ENAC) la verifica di revisione certificazione aeroportuale sulla base della documentazione in nostro possesso.

EASA ci ha comunicato che la nostra “motivata richiesta” è stata presa in carico e che alla fine dell’analisi documentale, ci verrà risposto in maniera tecnica nel merito di quanto denunciato.
Tale risposta ci dovrà essere fornita anche dalla Commissione UE che era in copia della stessa denuncia, per le competenze in materia ambientale.

Rammentiamo che la stessa Commissione UE su richiesta del Parlamento UE (che ha accolto la nostra denuncia), sta facendo la verifica sul corretto recepimento della Direttiva UE 52/2014 tramite il Dlgs 104/2017 emesso dal precedente esecutivo. Se come pensiamo il Dlgs 104 sarà ritenuto illegittimo dall’UE, anche la questione del NUOVO Aeroporto di Firenze sarà definitivamente chiusa.

Il lavoro del pool di persone che ci assistono non si ferma, fra breve ci saranno altre iniziative eclatanti.

VAS – Vita, Ambiente e Salute Onlus
Codice Fiscale/P.IVA 92090490480
Em@il Pec: associazione.vas.onlus@pec.it
www.pianasana.org
**************************************

Aeroporto di Firenze. Il disperato appello del sindaco Nardella


Prendiamo atto del “battage” mediatico messo in atto dal Sindaco Nardella, che da due giorni si sta dimenando su emittenti locali, nazionali e sui giornali, addirittura paventando atti di Guerra di questo esecutivo verso Firenze se non venisse approvato il Nuovo Aeroporto.

L’accorato appello andato appena in onda anche su Rai 3 AGORA’ è motivato da innumerevoli posti di lavoro che ad ogni occasione aumentano per mezzo della “lampada magica” visto che alcuni organi di stampa arrivano ad ipotizzare oltre 20.000 posti (alla presentazione della Variante PIT si parlava di appena 2000)

Il Sindaco che si sottrae sempre ai contraddittori pubblici sul MERITO, converrà con Noi che tuttavia, in un ordine democratico le “leggi vanno sempre rispettate” !!

Ed allora visto che il Sindaco fa finta di avere gli orecchi turati, vediamo se almeno riesce a leggere.!!

Il procedimento per il Nuovo Aeroporto di Firenze è illegittimo ed illegale!!

Ribadiamo … Il procedimento per il Nuovo Aeroporto di Firenze è illegittimo ed illegale!!

Ribadiamo ancora … Il procedimento per il Nuovo Aeroporto di Firenze è illegittimo ed illegale!!

Preso atto di ciò Nardella ci deve solo dire se per costruire il Nuovo Aeroporto, si deve infrangere la legge oppure no!!

Inoltre abbiamo saputo che il 17 di Settembre il Prof. Intrieri Capo Missione nominato dal Ministero delle infrastrutture e trasporti sulla questione dell’Aeroporto di Firenze, ha provveduto ad una formale denuncia presso la Procura di Roma perché è stato apertamente intimidito sotto la sua abitazione, in base al c.p.p. avendo avuto questa notizia di reato provvederemo anche Noi nei prossimi giorni ad informare con esposto la Procura della Repubblica di Firenze esibendo anche la documentazione a supporto che ci è stata fornita, questo a tutela dei nostri tecnici, legali, portavoce, ed attivisti.

VAS – Vita, Ambiente e Salute Onlus
Codice Fiscale/P.IVA 92090490480
Em@il Pec: associazione.vas.onlus@pec.it
www.pianasana.org

Coordinamento Comitati ed Associazioni per la Salute della Piana